Press "Enter" to skip to content

Garanzie richieste dalle banche per i prestiti

Molte le persone che non dispongono di una busta paga e si trovano in situazioni in cui hanno bisogno di un prestito, ma come ottenere un prestito senza busta paga? In genere le banche fanno di tutto per tutelarsi qualora si verificassero insolvenze, chiedono quindi, varie forme di garanzia per erogare un credito consistente.

Innanzitutto chiedono la busta paga se a chiedere il finanziamento è un dipendente, oppure la dichiarazione dei redditi se si tratta di un lavoratore autonomo o della pensione. Per avere un prestito senza busta paga si possono seguire alcune strade.

Se non si ha la busta paga

Può capitare di non avere busta paga, cud oppure il cedolino della pensione, allora per richiedere un prestito occorre:

  • un garante
  • una rendita finanziaria
  • un immobile in affitto
  • le cambiali
  • un eventuale assegno di mantenimento

Anche le casalinghe possono ottenere piccoli finanziamenti mediante prodotti specifici. Le casalinghe difatti, non dispongono di un reddito dimostrabile, in quanto sono senza stipendio, ma è possibile che venga loro concesso un piccolo finanziamento in caso ne abbiano bisogno. Proprio così, la casalinga può ottenere un finanziamento con un modesto importo che non superi i 1.500-2.000 euro, mediante le cosiddette carte revolving. Questo finanziamento è indicato in genere per la copertura di spese domestiche quali l’acquisto di mobili e di elettrodomestici.

Cattivo pagatore o protestato

Se si è segnalati come cattivi pagatori, è difficile ottenere un finanziamento, perché le banche cercano di evitare clienti rischiosi. In tal caso si può però ricorrere ai prestiti con cambiali.

Lavoratori a tempo determinato

I lavoratori con contratto a tempo determinato hanno una particolare posizione perché la loro busta paga essendo legata al contratto e quindi al reddito, ha una limitazione nel tempo.
I prestiti in tal caso presentano due caratteristiche:

  • hanno un vincolo alla durata del contratto
  • non hanno una cifra maggiore di cinquemila euro.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *